Brutte copie di G.V. (Gianluca Vacchi)

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri
Vota questo articolo
(24 Voti)

maria_arcieri.jpg

Non manca nulla. Ci sono anche i Suv, (SUV è l'acronimo di Sport Utility Vehicle) camouflage in giro che cercano di copiare le macchine di LAPO. Ora dopo le centinaia di imitatrici nostrane delle soubrette venezuelane, argentine dai capelli castani i vestitini h24 succinti e i bronci su pantaloncini in jeans. Ecco atterrata la moda di Enjoy. E purtroppo le brutte copie. L’essere bolognese e’ uno status symbol, uno stile di vita, un modo di pensare e di concepire la vita. Sorridenti, solari, ottimisti, positivi.

L’essere meridionale è il diretto opposto. L’essere della piana è una melanconia perenne. Un cinquantenne poi, il più delle volte è triste, ragiona già da vecchio, come se avesse ottant’anni. Poi da qualche tempo vedi note stonate in giro. Per esempio imprenditori che dopo aver cercato di avvicinarsi a Lapo, ai Della Valle, (nel look) ora optano per  il milionario bolognese che a 50 anni ha deciso di essere un mito da copiare. Ma non per gli altri cinquantenni, e neanche per i ventenni, ma solo per i social. In quel modo si ha una fonte di guadagno. Voi andreste sui social, lancereste una moda ballando, sorridereste con il cuore? Beh impresa ardua!…Cambiate look e modello da imitare.

E’ meglio! Per non essere ridicoli...Barbe bianche, tatuaggi sul corpo, tute al ginocchio…e camicia sbottonata sul petto abbronzato. Come diceva un uomo famoso: “Non ci sono brutti caratteri ma solo caratteri. Chi lo imita ha il più delle volte un brutto carattere. Mentre lui ha carattere. Il suo consiglio su Instagram “Essere sempre educati con tutti”. E voi che coltivate barbe bianche e incidete tatuaggi, siete distanti anni luce da un bolognese sorridente e educato…sareste più vicini a un marziano…al massimo potete andare a ballare ogni sera nelle discoteche. Almeno lì sorridete e non parlate sempre di donne, sennò vi riconoscono che siete terroni allo stato puro!

© RIPRODUZIONE RISERVATA